Criptovalute: tutto quello che c’è da sapere

345
criptovaluta bitocoin

Quando si sceglie su cosa investire il proprio denaro bisogna anche tenersi sempre aggiornati sui nuovi mercati: un ottimo settore in cui investire è quello relativamente nuovo delle criptovalute. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Cosa sono le criptovalute

Si tratta di una valuta di tipo digitale che viene utilizzata attraverso un sistema di crittografia: non è dunque denaro fisicamente disponibile, ma una moneta elettronica che esiste sotto forma di dati digitali.
Le reti utilizzate per le criptovalute sono reti peer to peer, i cui dispositivi funzionano da portamonete digitali attraverso i quali avvengono le transazioni, che non passano per nessun sistema centralizzato. L’obiettivo delle criptovalute è infatti quello di permettere di effettuare pagamenti o trasferimenti in denaro senza passare per gli istituti bancari; questo permette anche di garantire una maggiore sicurezza nelle transazioni. Oltre a questo, la quantità di denaro che viene emesso non è controllata da nessun sistema di gerarchie: c’è semplicemente un tetto massimo prestabilito, che fa sì che il valore delle varie criptovalute non venga alterato. Per i Bitcoin, per esempio, il tetto è di circa 21 milioni.
Come si è detto, il sistema delle criptovalute è molto sicuro, anche perché le criptomonete hanno pochissime possibilità di essere sequestrate dalle forze dell’ordine, e garantiscono un completo anonimato.

Come sono nate le criptovalute?

Satoshi Nakamoto nel 2009 ha avuto l’idea di creare un sistema monetario non centralizzato e non controllato da un ente finanziario o bancario: nasce così Bitcoin, la prima moneta di questo genere. Con la nascita delle criptovalute nasce anche il blockchain, o “catena dei blocchi”, un database in cui vengono salvate tutte le transazioni effettuate con le criptomonete: un’operazione può definirsi finalizzata nel momento in cui viene registrata sul blockchain, operazione non cancellabile che richiede solo qualche minuto e che permette di evitare duplicazioni. Oltre a questo sistema, è stato creato anche un sistema detto “portafoglio” o “wallet”: ogni cliente ne ha uno, nel quale vengono registrate tutte le transazioni da lui effettuate, e con il quale si possono inviare o ricevere criptomonete. I portafogli sono strutturati in modo tale da essere sicuri al 100%, e possono anche essere salvati sull’hard disk del proprio computer.
Dalla loro nascita a oggi le criptovalute hanno conosciuto periodi di crescita esponenziale, anche del 300%, ma bisogna dire che ci sono stati anche momenti di calo che hanno messo in difficoltà gli investitori. Il trend, comunque, si può definire nel complesso positivo.

Criptovalute: ecco le principali

  • Bitcoin: creata da Satoshi Nakamoto, può essere definita la madre di tutte le criptovalute, poiché è quella che ha aperto la strada a tutte le altre. È anche quella più forte sul mercato: nel 2017 un bitcoin ha raggiunto il valore di 2000 dollari.
  • Ethereum: capace di competere con Bitcoin, questa criptovaluta è come un enorme computer che ospita programmi informatici di ultima generazione, e può rispondere a richieste molto complicate. Si aggiudica un posto nel podio delle criptovalute più quotate.
  • Dash: si tratta di una versione migliorata rispetto al Bitcoin, e nasce appunto per sopperire alle sue falle, essendo decisamente più veloce di Bitcoin.
  • Litecoin: anche questa più veloce di Bitcoin, ma al contrario di quest’ultima, utilizza un sistema di crittografia molto complesso.

Tra le altre criptovalute troviamo: Peercoin, Titcoin, Quark, Dogecoin, Primecoin e tante altre.

Investire con le criptovalute

Essendo considerata da molti la valuta del futuro, la criptovaluta può costituire un terreno fertile per gli investimenti: l’interesse per questo tipo di valuta è in continuo aumento.
criptovaluteIl primo motivo è l’impossibilità da parte dei governi e delle banche di intervenire sul conto: la privacy è dunque garantita al 100%. Inoltre, essendoci un limite sulla quantità di criptomonete disponibili, si può considerare questo bene di investimento come un prodotto ben definito, il cui valore può aumentare nel tempo.
Un altro motivo è il basso costo delle transazioni in criptovaluta rispetto a quello delle transazioni effettuate tramite i tradizionali sistemi bancari.
Occorre tenere presente che sempre più investitori tengono d’occhio le criptovalute, e il loro prezzo varia, naturalmente, a seconda della domanda sul mercato. Inoltre, essendo una valuta di tipo digitale,non c’è nessuna possibilità di contraffare le criptomonete. Essendo una forma di investimento relativamente nuova, ancora non si conoscono i risultati che si possono ottenere sul lungo periodo; tuttavia è ormai comprovato il loro successo, destinato ad aumentare sempre di più.

Come guadagnare con le criptovalute

Come investire nelle criptovalute? – Per prima cosa bisogna individuare i migliori brokers e le offerte più convenienti, cosa che permette di indirizzarsi anche su una o più criptovalute specifiche. Bisogna poi fare pratica, per essere preparati e capire a fondo questo sistema di investimenti: sono disponibili online diversi demo per fare una prova di trading online. Infine, bisogna aprire il conto online, e da qui iniziare con le operazioni di investimento.

Anche chi non ha mai fatto pratica con questa nuova realtà può guadagnare con le criptomonete, ma occorre comunque aggiornarsi e documentarsi per evitare di fare errori e scegliere gli strumenti migliori. Basta fare qualche semplice ricerca su internet per trovare diverse piattaforme che si occupano di investimenti online per criptovalute, e che permetteranno di effettuare tutte le operazioni necessarie in tutta sicurezza e semplicità. Su queste pagine si possono anche visualizzare le quotazioni delle diverse criptomonete, per iniziare a farsi un’idea del mercato. Occorre naturalmente fare un confronto fra le diverse piattaforme, ma le più utilizzate sono autorizzate e registrate alla CONSOB, dunque in piena regola. Grazie a queste piattaforme è diventato molto semplice comprare e vendere criptomonete, iniziando a guadagnare nel giro di poco tempo.

Anche chi ha già fatto pratica con il trading online e ha dunque dimestichezza con il settore troverà interessante questo tipo di investimento. Infatti, portandolo avanti a pieno regime è possibile ottenere grandi prospettive di guadagno sul medio e lungo termine: per il momento si può solo fare una media, ma le statistiche sono decisamente a favore di questa nuova forma di investimento.