Documenti per richiedere la residenza fiscale alle Canarie?

512
documenti trasferimento canarie

Per richiedere la residenza fiscale nelle isole Canarie, e quindi avere un notevole risparmio sulle imposte di vario genere, è necessario fare due passaggi essenziali;

il primo consiste nell’ ottenimento del NIE.

Il secondo invece è l’ EMPADRONIAMENTO presso il comune Canaro in cui si vuole ottenere la residenza fiscale.

 

 

Ottenimento del NIE

 

Il NIE (Numero de Identificaciòn de Extranero, trad: NUmero di identità degli stranieri) è un codice personale che viene rilasciato dalla polizia nazionale.

Esso funge sia come il nostro codice fiscale, sia come numero identificativo della carta d’identità.

Per ottenere questo numero bisogna fare richiesta presso un qualsiasi commissariato della polizia nazionale, compilare i moduli, ed essere certi di avere i requisiti necessari.

Infatti con le nuove normative applicate dal 2011 in poi, non si rilasciano più NIE a chiunque ne faccia richiesta, ma bisogna bensì poter dimostrare di sostenersi economicamente nella nazione spagnola, senza aggravare sulle casse statali.

I requisiti essenziali sono:

  1. Avere un regolare contratto di lavoro sia a tempo determinato che a tempo indeterminato (in caso di contratto a tempo determinato inferiore ai 2 anni, il NIE avrà una durata limitata).
  2. Avere una rendita fissa garantita dallo stato di appartenenza (per esempio una pensione), di un minimo di euro 580,00 mensili ( il valore di riferimento è dell’anno 2015, ma variano di anno in anno).
  3. Esercitare una libera professione e fare richiesta per aprire una situazione contributiva presso lo stato spagnolo come lavoratore autonomo; per fare questo bisogna rivolgersi agli uffici della Segurida Social (l’equivalente Spagnola della nostra INPS).

Per il punto 1 e 3 si necessiterà di avere un NIE provvisorio che nel caso verrà tranquillamente rilasciato con validità di 60 giorni. In caso i punt 1 o 2 non vengano rispettati, alla scadenza dei sessanta giorni il NIE perderà validità, mentre in caso i requisiti vengano attuati, lo stesso NiE sarà prorogato a tempo indefinito.

I tempi di ottenimento del NIE valgono in base all’affluenza della commissaria, ma usualmente il tempo di aggira intorno a 5 giorni lavorativi.

 

 

Empadronimento: l’iscrizione domiciliare

 

Le regole che permettono l’empadroniamento, cioè la regolare iscrizione domiciliare presso il comune, possono variare da provincia a provincia, ma in linea generale, una volta ottenuto il NIE, basterà recarsi al comune prescelto, presso l’uffico anagrafe, con NIE e regolare contratto di affitto si otterrà la domiciliazione presso il comune stesso.

Alcuni comuni non richiedano nemmeno il NIE, ma nel caso delle Canarie sarà necessario possederlo a durata illimitata.

Nel caso si è ospiti, basterà un documento firmato da una persona già Empadrionata presso l casa el domicilio prescelto.

Una volta eseguiti questi due passaggi burocratici, sarà possibile aprire conti correnti, pagare le imposte, ed esercitare le proprie attività in Spagna e alle isole Canarie.

Dopo due anni di residenza lo stato Spagnolo evolve il NIE (senz variarlo) in TIE (Tarjeta de Identificaciòn de extranejo, trad. Carta d’ identità degli stranieri), documento legale di riconoscimento a tutti gli effetti.

 

Le informazioni presenti all’interno di questo articolo sono state estrapolate dal sito www.canarieconsulting.com